La focaccia: morbidezza in tavola

Ottima per merende e spuntini, è l’imperatrice degli aperitivi: buona da sola, goduriosa in compagnia.

La mangiavano già gli Etruschi e poi i Romani, “panis focacius” (dal latino panis = pane, focus = fuoco), conosciuta e amata in Italia e all’estero, la focaccia è divenuta rapidamente nella cucina tradizionale una parte importante della vita quotidiana. Cos’è la focaccia? In pratica si tratta di un pane piatto la cui superficie, prima dell’ultima lievitazione, è spennellata con l’olio: ne esistono diverse versioni – dalla semplice all’olio d’oliva, a quella con il rosmarino, ai formaggi, con i pomodorini o con la cipolla.
Oggi possiamo goderci questa meraviglia lievitata sia da sola come spuntino che come un’ottima alternativa ad un pasto completo.

Ingredienti

per circa 2 focacce grandi


Farina manitoba bio ( questo tipo di farina fa lievitare particolarmente bene l’impasto, tant’è che tutti i pizzaioli la usano nei loro impasti).
latte fresco bio pastorizzato
olio extravergine di oliva bio
sale
zucchero
acqua
lievito bio secco

Impasto

800 gr. di farina di manitoba bio
200 gr. latte fresco bio
100 gr. olio extravergine di oliva bio
40 gr. sale
40 gr. zucchero
80 gr. lievito bio secco
700 gr. acqua

Procedimento

  • Metti tutti gli ingredienti in un’impastatrice (o impasta a mano su una spianatoia o in un recipiente di metallo capiente) fatta ad eccezione del sale ed inizia l’impasto, aggiungi il sale dopo 10 minuti.
  • Impasta fino ad ottenere un impasto liscio ed asciutto di consistenza medio morbida, fai riposare per 15 minuti.
  • Suddividi l’impasto in pezzi da 30 gr., arrotonda e deponi sulle teglie.
  • Dopo circa 10 minuti spennella i pezzi con l’olio e bucarella i pezzi con le dita.
  • Fai lievitare per circa 60 minuti.
  • Cuoci in forno caldo per 200 – 230° C ben pre-vaporizzato per 15 minuti.

© 2020 ZeusIba

Privacy policy - Cookies policy - Powered by Direzione Web